Maggior dialogo in udienza: da domani cambiano le regole della Consulta

Il decreto del Presidente della Corte Costituzionale del 31 maggio 2022, prevede maggior dialogo tra avvocati e giudici durante le udienze. Tra le novità, nel corso dell’udienza, è previsto che ciascun avvocato avrà a disposizione 15 minuti per esporre le proprie difese e rispondere alle domande scritte del relatore

L’udienza diventerà non solo più vivace, ma soprattutto più utile ai fini della decisione . Così la Consulta ha presentato le modifiche che da domani saranno messe in pratica nelle udienze dinanzi alla Corte Costituzionale. Tra le modifiche, l’ avvocato avrà a disposizione 15 minuti per esporre le proprie difese e rispondere alle domande scritte del relatore e i giudici e quindi non solo per il relatore potranno interloquire direttamente con gli avvocati, anche interrompendoli con domande e obiezioni, arricchendo così la discussione della causa. Per saperne di più sulle nuove regole, vai su avvocati.it .