L’esercizio della libertà sindacale del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia a ordinamento militare è legge

Pubblicata in GU la l. n. 46/2022 sulle Norme sull'esercizio della libertà sindacale del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia a ordinamento militare, nonchè delega al Governo per il coordinamento normativo .

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 12 maggio 2022, n. 110, la Legge del 28 aprile 2022, n. 46 sulle Norme sull'esercizio della libertà sindacale del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia a ordinamento militare, nonchè delega al Governo per il coordinamento normativo . Il diritto di libera organizzazione sindacale, di cui all' art. 39 Cost. , è esercitato dagli appartenenti alle Forze armate e alle Forze di polizia a ordinamento militare, con esclusione del personale della riserva e in congedo, nel rispetto dei doveri e dei principi previsti dall' art. 52 della Costituzione . Gli appartenenti alle Forze armate e alle Forze di polizia a ordinamento militare non possono aderire ad associazioni professionali a carattere sindacale diverse da quelle costituite ai sensi dell'art. 1475, comma 2, del codice dell'ordinamento militare, di cui al decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66 , come sostituito dal comma 1 del presente articolo . Il Governo è delegato ad adottare, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, uno o più decreti legislativi per il coordinamento normativo delle disposizioni del d.l. n. 195/1995, dell'art. 46, d.l. n. 95/2017, come modificato dall'art. 5, comma 5, della presente legge, e del codice dell'ordinamento militare, di cui al d.l. n. 66/2010 .

Legge del 28 aprile, n. 46 in G.U. del 12 maggio 2022, n. 110