Marta Cartabia: un elogio alla Costituzione

La Costituzione è la sorgente riformatrice del nostro ordinamento , ha affermato il Ministro della Giustizia, Marta Cartabia.

Il Ministro della Giustizia, durante il convegno nazionale dei cappellani e operatori penitenziari di Assisi, ha ribadito l’ importanza della Costituzione per il suo cammino. In questo anno al Ministero non ho avuto altro punto di riferimento che il nostro testo costituzionale nel disegnare le riforme che abbiamo proposto a Parlamento, quelle approvate e quelle in corso di approvazione , ha affermato la Guardasigilli. La Costituzione è un testo nato dalla vita, non solo dai pensieri e dalle idee, di un popolo che ha sofferto ogni parola che ci ha tramandato. Ogni principio costituzionale sempre suggerisce orizzonti diversi e sempre nuovi da percorrere , ha sottolineato poi il Ministro. Marta Cartabia, inoltre, ha ringraziato i cappellani e gli operatori per la Pastorale penitenziaria che seguono una delle parti più fragili della società e ha voluto ricordare la sua prima uscita pubblica come Ministro della Giustizia quando, a Bergamo, per iniziativa della direttrice del carcere e con il sostegno della comunità dell’istituto, si è intitolata la casa circondariale in memoria di uno storico cappellano, vittima del COVID-19. Non si può entrare in carcere , senza cercare almeno un po’ di immedesimarsi con chi vive e con chi lavora in quel luogo, con i detenuti, con gli agenti di Polizia penitenziaria, con gli educatori, con gli operatori tutti , ha concluso Marta Cartabia. Video