Il Ministro della Giustizia presenta il volume “La direzione nazionale antimafia e antiterrorismo a 30 anni dalla sua istituzione”

Non smettere mai di attuare e di calare nel nostro oggi il modo di operare di chi progettò la DNA e tutta la nostra legislazione antimafia è anche rendere onore ai nostri martiri, che vissero giorno per giorno di visione, concretezza e di coraggio. A loro la nostra inestinguibile gratitudine , queste le parole della Guardasigilli.

Visione, correttezza e coraggio, sono queste le parole su cui si è soffermata Marta Cartabia, il Ministro della Giustizia, durante la presentazione presso l’aula magna della Corte di Cassazione del volume La direzione nazionale antimafia e antiterrorismo a 30 anni dalla sua istituzione . La pubblicazione è stata curata da Maria Vittoria De Simone e Giovanni Russo, i procuratori aggiunti della DNA, la Direzione distrettuale antimafia . Se oggi noi possiamo godere di una esperienza contro la criminalità organizzata che è divenuta modello in tutto il mondo e motivo di orgoglio per l’Italia è perché la storia ha confermato quanto lungimiranti fossero le idee di Giovanni Falcone, che si assunse la responsabilità di essere classe dirigente e contribuire al cambiamento che oggi celebriamo, affrontando insieme e prima del rischio per la vita l’incomprensione di chi avrebbe dovuto essere al suo fianco , afferma la Guardasigilli. Video Proprio per incrementare ancor di più gli strumenti che abbiamo a disposizione contro le atrocità commesse nei conflitti, al Ministero abbiamo istituito una Commissione per l’ elaborazione di un Codice per i crimini internazionali , ha aggiunto il Ministro della Giustizia. I lavori della Commissione, infatti, sono iniziati oggi giovedì 31 marzo.