Comunicazione per lavoro autonomo occasionale: da maggio l'e-mail va in pensione

Fino al 30 aprile 2022 sarà possibile continuare ad effettuare la comunicazione obbligatoria dei rapporti di lavoro autonomo occasionale anche a mezzo e-mail. Da maggio, invece, l'unico canale consentito sarà quello telematico, mediante l'applicativo rilasciato sul portale Servizi Lavoro Nota INL 28 marzo 2022 n. 573 .

Sul P ortale Servizi Lavoro del ministero del Lavoro è operativa la nuova applicazione che consente di effettuare, tramite SPID e CIE, la comunicazione obbligatoria dei rapporti di lavoro autonomo occasionale art. 14 D.Lgs. 81/2008 art. 13 DL 146/2021 conv. in L. 215/2021 . Fino al 30 aprile 2022 sarà comunque possibile continuare ad effettuare la comunicazione in questione anche a mezzo e-mail dal 1 maggio 2022 , l'unico canale valido per assolvere a tale obbligo sarà quello telematico . Conseguentemente, da maggio, non saranno ritenute valide, e pertanto sanzionabili, le comunicazioni effettuate a mezzo e-mail direttamente alle sedi degli Ispettorati territoriali del lavoro. Si ricorda, infine, che il modello per effettuare la comunicazione permette di scegliere, con riferimento al termine entro il quale sarà conclusa l'opera o il servizio, tre differenti ipotesi entro 7 giorni entro 15 giorni entro 30 giorni. Nell'ipotesi in cui l'opera o il servizio non sia compiuto nell'arco temporale indicato, come già chiarito, sarà necessario effettuare una nuova comunicazione . Fonte mementopiu.it

Nota INL 28 marzo 2022, n. 573