Sanzioni Russia: alla task force internazionale partecipano anche Cartabia e Franco

La task force individuerà, congelerà e, ove ne ricorrano le condizioni, confischerà i beni dei soggetti sanzionati a causa dell’aggressione della Russia nei confronti dell’Ucraina.

Alla prima riunione della task force ministeriale sulle sanzioni alla Russia hanno partecipato anche Marta Cartabia, il Ministro della Giustizia, e Daniele Franco, il Ministro dell’Economia e delle Finanze. Fanno parte del gruppo anche i ministri dei Paesi del G7 e dell’Australia, nonché il commissario europeo per i servizi finanziari. La task force REPO Russian Elites, Poxied and Oligarchs adotterà le azioni necessarie per individuare, congelare e confiscare i beni dei soggetti e delle imprese sanzionati a causa della recente aggressione della Russia ai danni dell’indipendenza e della sovranità dell’Ucraina. Attraverso uno scambio internazionale di informazioni, il gruppo di lavoro assicurerà il coordinamento nell’attuazione delle sanzioni . L’attività del gruppo di lavoro si estende, inoltre, anche a coloro che stanno fornendo un sostegno, materiale o finanziario, al Governo russo o agli oligarchi con l’obiettivo di facilitarne le attività.