Rispettati tutti i tempi di intervento: Marta Cartabia sul PNRR

Degli oltre 8 mila addetti all’Ufficio del Processo, sono in servizio alla data di ieri 6.528, il che vuol dire che il grosso dei giovani giuristi è già al lavoro , ha affermato il Ministro della Giustizia, Marta Cartabia.

I tempi previsti dal PNRR sul fronte giustizia sono stati rispettati e gli investimenti ammontano complessivamente a 2 miliardi e 827 milioni, di cui 2 miliardi e 282 milioni per l Ufficio per il Processo, 83,5 milioni per la digitalizzazione, 412 milioni per la riqualificazione degli immobili e 50 milioni per le elaborazioni di nuovi strumenti di analisi dati ad affermarlo è il Ministro della Giustizia, Marta Cartabia. La riduzione dei tempi processuali, l’efficienza del sistema giustizia e la riduzione degli arretrati, questi sono stati gli obiettivi principali relativi al comparto giustizia e per raggiungerli le iniziative introdotte sono state articolate intorno a tre gruppi Ufficio per il Processo, transizione digitale e riqualificazione del patrimonio immobiliare dell’amministrazione giudiziaria. Per quanto riguarda l’ UpP , la Cartabia ha sottolineato come grazie al lavoro di sinergia con CSM, Scuola della magistratura, avvocatura, uffici giudiziari e Corti d’Appello siano state individuate le soluzioni migliori per riuscire a collocare in maniera strategica le nuove risorse. Degli oltre 8 mila addetti all’Ufficio del processo, sono in servizio alla data di ieri 6.528, il che vuol dire che il grosso dei giovani giuristi è già al lavoro , ha sottolineato la Cartabia, aggiungendo che entro aprile si conta di completare le immissioni in servizio di tutti gli addetti . Video Anche i progetti sull’ edilizia giudiziaria e la digitalizzazione rientrano perfettamente nei tempi previsti dal PNRRR. Nell’edilizia ci sono 48 interventi tra ristrutturazioni con finalità energetica, antisismica e di sostenibilità 38 ristrutturazioni e 10 interventi relativi ad altrettante cittadelle della giustizia , ha affermato la Guardasigilli. Mentre per quanto riguarda la digitalizzazione , sono stati sviluppati due filoni, di cui il primo riguarda quella dei fascicoli giudiziari e il secondo l’implementazione dei data lake, un sistema in cui è possibile aggregare moltissimi dati per diverse finalità.