Festa della donna: in Italia le donne magistrato e avvocato sono di più rispetto agli uomini

Il Ministero della Giustizia, in occasione della Festa della donna, ha fatto sapere che la maggior parte dei magistrati e di coloro che svolgono la professione forense in Italia è donna. Stenta però a decollare la percentuale femminile negli incarichi direttivi.

I numeri parlano chiaro, in Italia c’è una prevalenza femminile tra gli avvocati e i magistrati. Infatti, il 55% dei magistrati è donna, mentre le donne che svolgono la professione forense sono 115.724 contro i 115.571 uomini. Inoltre, la regione con più avvocati donna è l’Umbria, con più del 55% di professioniste, seguita dall’Emilia-Romagna e dal Piemonte 54,6% , dalla Toscana 54,1% e dalla Lombardia 53,7% . Negli incarichi direttivi, nonostante la maggioranza di donne, la percentuale femminile resta però ancora bassa , infatti nei ruoli giudicanti solo il 32% ricopre posizioni apicali. Numeri simili si trovano anche nel semidirettivo, dove il valore dei ruoli occupati dalle donne è pari al 48%, contro il 52% di quelli maschili.