Incandidabilità, misure cautelari, separazione funzioni di magistrati ed elezione togati CSM: referendum ammissibili

Il 16 febbraio 2022 l’Ufficio comunicazione e stampa della Corte Costituzionale ha fatto sapere in un comunicato che la Consulta ha ritenuto ammissibili 4 quesiti referendari.

Il 16 febbraio 2022 l’Ufficio comunicazione e stampa della Corte Costituzionale ha fatto sapere in un comunicato che la Consulta ha ritenuto ammissibili, in quanto le rispettive richieste non rientrano in alcuna delle ipotesi per le quali l’ordinamento costituzionale esclude il ricorso all’istituto referendario, i seguenti quesiti 1 abrogazione delle disposizioni in materia di incandidabilità 2 limitazione delle misure cautelari 3 separazione delle funzioni dei magistrati 4 eliminazione delle liste di presentatori per l’elezione dei togati del CSM. Fonte ilpenalista.it