Tutte le novità da Palazzo Chigi sull’emergenza da COVID-19

Il Governo si è riunito nella giornata del 2 febbraio 2022 per il consueto Consiglio dei Ministri.

Ieri pomeriggio, si è tenuto, a Palazzo Chigi, il Consiglio dei Ministri che ha avuto come oggetto in primo piano, ancora una volta, l'emergenza epidemiologica. Il Consiglio, guidato dal presidente Mario Draghi, ha per prima cosa discusso sulle misure urgenti in materia di green pass e per lo svolgimento delle attività scolastiche e formative in presenza . In particolare, sono state modificate alcune delle regole che disciplinano la gestione pandemica. In tema di scuola dell 'infanzia si è stabilito che proseguiranno le attività in presenza, fino a quattro casi di positività e dal quinto caso in poi, ci sarà la sospensione delle lezioni per cinque giorni. Nuove regole anche per le scuole primarie e per quelle secondarie di primo e secondo grado, mantenendo sempre l' obbligo di utilizzo di mascherina FFP2 per le attività didattiche che si svolgono negli istituti e ricalibrando i giorni di sospensione scolastica nei casi di positività da COVID-19. Sempre al centro della discussione anche la certificazione verde COVID - 19, stabilendo che, una volta rilasciata dopo la terza dose di vaccino, avrà efficacia permanente, senza la necessità di nuovi richiami vaccinali. In tema, invece, di circolazione degli stranieri in Italia, è stato stabilito che basterà l' esibizione di una certificazione di avvenuta guarigione o di vaccinazione riconosciuti nel nostro Paese. Si aggiunge, inoltre, la possibilità di accedere ai servizi e alle attività per le quali è richiesta l'esibizione del green pass rafforzato , a seguito di un test antigenico rapido che avrà validità di 48 ore o di un test molecolare con validità di 72 ore. Il Consiglio dei Ministri si è poi concentrato sulla ricognizione della situazione relativa al Piano nazionale di ripresa e resilienza PNRR , valutando positivamente lo stato di attuazione degli investimenti e delle riforme che coinvolgono i Ministeri.

Decreto-legge 4 febbraio 2022, n. 5 in G.U. n. 29 del 4 febbraio 2022