Iniziano i lavori per la riforma della Giustizia Civile

Il Ministro della Giustizia ha firmato il decreto di costituzione dei sette gruppi che provvederanno all’elaborazione degli schemi di decreto legislativo per l’attuazione della l. n. 206/2021.

La Guardasigilli, Marta Cartabia, ha firmato il decreto di costituzione dei gruppi di lavoro che provvederanno all'elaborazione degli schemi di decreto legislativo per l'attuazione della l. n. 206/2021 , la quale reca la Delega al Governo per l'efficienza del processo civile e per la revisione della disciplina degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie e misure urgenti di razionalizzazione dei procedimenti in materia di diritti delle persone e delle famiglie nonché in materia di esecuzione forzata . Ciascuno dei gruppi, formato da 73 professionisti, sarà incaricato della elaborazione degli schemi di decreto legislativo relativi a uno specifico settore inciso dalla riforma. I 73 magistrati, avvocati e professori universitari, insieme ai tecnici dell'Ufficio legislativo e a quelli del Gabinetto del Ministro, dovranno tradurre i criteri di delega in modifiche del codice civile , di procedura civile e delle leggi collegate. I gruppi di lavoro sono sette il primo è competente in materia di procedure di mediazione e negoziazione assistita, nonché in materia di arbitrato al secondo , invece, sono stati affidati i principi generali relativi al processo civile, di digitalizzazione del medesimo e di ufficio per il processo il terzo gruppo elaborerà schemi di d.lgs. in materia di procedimento di primo grado art. 1, commi 5, 6, 7, 10, 16, 17, 21 e 22 il quarto gruppo quelli in materia di giudizio di appello e di giudizio di cassazione art. 1, commi 8 e 9 il quinto gruppo è competente in materia di processo del lavoro, processo di esecuzione e di procedimenti in camera di consiglio art. 1, commi 11, 12, 13 e 14 il sesto gruppo, produrrà schemi di decreto legislativo in materia di procedimento relativo a persone, minorenni e famiglie art. 1, commi 23 e 26 il settimo gruppo elaborerà schemi di decreto legislativo in materia di riforma ordinamentale ed istituzione del tribunale per le persone, per i minorenni e per le famiglie art. 1, commi 24 e 25 . Il coordinamento tra i vari gruppi è affidato a Filippo Danovi, Vice Capo dell'Ufficio Legislativo, e a Guido Romano, Vice Capo di Gabinetto.