In arrivo una nuova tranche di rimborsi IVA alle imprese

L’Agenzia delle Entrate, con un comunicato stampa del 19 marzo 2013, annuncia l’imminente rimborso di crediti IVA per oltre un miliardo di euro, stanziati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, in favore di imprese e professionisti.

1,2 miliardi di euro in favore di 4.300 imprese. Il nuovo plafond è stato messo a disposizione dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e va ad aggiungersi ai precedenti 500 milioni di euro erogati nel mese di gennaio e agli 800 milioni di euro erogati in febbraio, toccando quota 2,5 miliardi di euro complessivamente erogati nel primo trimestre 2013, a titolo di rimborso di crediti IVA vantati da imprese e professionisti. Si tratta di un’iniezione di liquidità considerevole se paragonata al medesimo trimestre del 2012 in cui l’erogazione complessiva era stata di appena 890 milioni di euro, così suddivisa 695 milioni a gennaio, nulla a febbraio e 195 milioni a marzo. Non bisogna però dimenticare che nell’anno 2012, su pressione soprattutto delle associazioni imprenditoriali, che lamentavano il perdurare delle crisi di liquidità e la necessità di incassare i crediti vantati nei confronti Stato, il Ministero dell’Economia e delle Finanze aveva complessivamente erogato più di 8 miliardi. Nuova iniezione di liquidità. Oggi, dal punto di vista della crisi di liquidità, la situazione può dirsi analoga, pertanto, le imprese possono sperare che veramente si sia avviato un importante ciclo di rimborsi dei crediti vantati dalle imprese nei confronti dello Stato. La notizia quindi è stata vista in maniera positiva dai contribuenti che potranno così disporre di una nuova iniezione di liquidità, sulla base di un'apposita provvista che l’Agenzia delle Entrate destinerà agli uffici sul territorio, finalizzata appunto alle operazioni di rimborso in favore dei contribuenti che ne hanno fatto richiesta.