Agevolazioni fiscali riservate ai disabili: pubblicata la guida

L'Amministrazione finanziaria ha pubblicato la guida aggiornata a marzo 2013 contenente gli approfondimenti in ordine all’acquisto di veicoli, nonché alle altre misure fiscali previste a favore dei soggetti con disabilità che sostengono spese, quali spese sanitarie, assistenziali e di eliminazione delle barriere architettoniche.

Il Fisco italiano ha previsto da tempo una serie di benefici, sia in termini di detrazioni che di esenzioni che di riduzioni dell’IVA, volte a rendere più leggero, ad esempio, l’acquisto di veicoli piuttosto che di sussidi informatici o tecnici, o, ancora il mantenimento dei cani guida o il sostenimento di spese di interpretariato per coloro che sono affetti da sordità. Diverse agevolazioni per aiutare i disabili. Le agevolazioni fiscali riguardano, in particolare le detrazioni per figli portatori di handicap a carico, pari a 1.120 euro per i bimbi con età inferiori a tre anni e a 1.020 euro per gli altri dal 2013 passeranno rispettivamente a 1.620 e a 1.350 l’acquisto di veicoli con la concessione di una detrazione pari al 19% sul costo sostenuto del mezzo, una riduzione al 4% dell’aliquota IVA sull’acquisto e l’esenzione dal pagamento del bollo auto e dell’imposta di trascrizione relativa al passaggio di proprietà la detrazione del 19% sull’acquisto di sussidi tecnici e informatici, cui spetta anche un’aliquota agevolata IVA del 4% la detrazione del 19% per l’acquisto e di 516,46 euro per il mantenimento dei cani guida l’aliquota agevolata del 4% per i prodotti editoriali acquistabili da non vedenti o ipovedenti la detrazione del 50% per il periodo dal 26/06/2012 al 30/06/2013, poi al 36% per gli oneri sostenuti al fine di eliminare le barriere architettoniche. Assistenza a domicilio. Nella Guida appena diffusa dall’Agenzia delle Entrate, oltre ad un’analisi pratica ed esaustiva delle misure descritte, viene dedicato un capitolo anche all’assistenza che l’Agenzia dedica ai contribuenti colpiti da disabilità. Coloro che fossero interessati a questo servizio, grazie al quale i Funzionari assistono il contribuente direttamente al proprio domicilio, possono rivolgersi alle Associazioni operanti nel settore dell’assistenza alle persone disabili, ai servizi sociali degli enti locali, ai patronati o, ai coordinatori del servizio delle DRE.

TP_FISCO_13AgenziaEntrate_disabili