Il Garante privacy rinnova le autorizzazioni per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari

Con la newsletter n. 423 del 28 dicembre 2016 il Garante per la protezione dei dati personali ha comunicato il rinnovo delle autorizzazioni al trattamento dei dati sensibili e giudiziari, con decorrenza dal 1 gennaio 2017.

Il Garante della privacy, con la newsletter n. 423 del 28 dicembre 2016, informa del rinnovo delle autorizzazioni al trattamento dei dati sensibili e giudiziari, efficaci a partire dall’inizio del 2017 e valide fino al 24 maggio 2018. I settori coinvolti. I provvedimenti riguardano il trattamento dei dati di carattere giudiziario, oltre che i rapporti di lavoro, i dati sulla salute e la vita sessuale, le associazioni e fondazioni, i liberi professionisti, le attività creditizie e assicurative, il settore turistico, l’elaborazione dei dati effettuata per conto dei terzi, gli investigatori privati . Queste nuove autorizzazioni rispecchiano nel contenuto quelle in scadenza. Inoltre, ai fini di ricerca scientifica, il Garante ha fornito autorizzazione generale al trattamento dei dati genetici e personali. Le nuove autorizzazioni sono in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.