L’ANM diserterà la cerimonia d’inaugurazione dell’anno giudiziario in Cassazione

A seguito della riunione del Comitato Direttivo Centrale tenutasi sabato 14 gennaio e convocata per discutere le iniziative da adottare in conseguenza del mancato rispetto, da parte del Governo, degli impegni assunti in merito ai correttivi al d.l. n. 168/2016, l’ANM ha annunciato che diserterà la cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario in Cassazione.

Disertare l’inaugurazione dell’anno giudiziario. Il Comitato Direttivo Centrale dell’Associazione Nazionale Magistrati si è riunito sabato scorso per la discussione delle iniziative da adottare in conseguenza del mancato rispetto, da parte del Governo, degli impegni assunti in merito ai correttivi al d.l. n. 168/2016. Come si legge nel comunicato emesso a seguito della riunione riaffermata l’unità di intenti dell’azione associativa , è stata deliberata all’unanimità la decisione di non partecipare alla cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario prevista presso la Corte di Cassazione il 26 gennaio prossimo. Le motivazioni che hanno condotto a tale presa di posizioni verranno illustrate in un documento che sarà emanato lo stesso giorno. L’ANM invita poi i colleghi a intervenire alle cerimonie d’inaugurazione dell’anno giudiziario che si terranno nei Distretti il 28 gennaio 2017, nel corso delle quali un rappresentante delle Giunte Sezionali leggerà il medesimo documento . La Giunta Esecutiva Centrale parteciperà invece alla cerimonia d’inaugurazione dell’anno giudiziario in una sede di Corte d’appello che sarà concordata successivamente. La successiva riunione del CDC è stata convocata per il prossimo 18 febbraio, al fine di valutare ogni eventuale e ulteriore iniziativa .