Spaccio di hashish e cocaina: un reato anziché due

In base alla nuova legge sulle sostanze stupefacenti, che ha cancellato la differenza tra droghe pesanti e leggere, chi vende contemporaneamente polvere bianca e fumo commette una sola ipotesi criminosa

Oggi, chi spaccia insieme cocaina e hashish risponde di un solo reato. In base alla nuova legge sulle sostanze stupefacenti, che ha cancellato la differenza tra droghe pesanti e leggere anche ai fini della pena, chi vende contemporaneamente polvere bianca e fumo commette una sola ipotesi criminosa. A dare i primi chiarimenti sull'applicazione della recente legge 49/2006 è stato il Tribunale di Napoli, Ufficio Gip, con la sentenza depositata il 27 marzo scorso e qui leggibile tra gli allegati. Nell'esaminare il caso di uno spacciatore che vendeva insieme le due sostanze, il magistrato napoletano si è posto il problema, alla luce della nuova legge, di valutare se l'imputato deve essere ritenuto responsabile di una sola condotta o di due distinte concorrenti. In passato, infatti, l'orientamento consolidato in tema di detenzione di più sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, riteneva che sussistevano due condotte, quindi due autonome ipotesi di reato . Ma la legge 49/2006 ha eliminato la distinzione tra droghe pesanti e leggere, parificandone le condotte anche ai fini sanzionatori. Pertanto, conclude il giudice partenopeo, oggi non può più ritenersi che le condotte aventi ad oggetto sostanze stupefacenti di specie diversa integrino distinte ed autonome ipotesi di reato .