Unioni civili e disabilità, istruzioni per i permessi

Pubblicata la circolare INPS 27 febbraio 2017 n. 38, che, alla luce della l. n. 76/2016 e della sentenza della Corte Costituzionale n. 213/16 su unioni civili e convivenze di fatto, fornisce istruzioni operative sulla concessione dei permessi ex lege n. 104/1992 e sul congedo straordinario in favore di soggetti con disabilità gravi ex art. 42, comma 5, d.lgs. n. 151/2001 ai lavoratori dipendenti del settore privato.

La circolare INPS 27 febbraio 2017, n. 38, fornisce istruzioni operative sulla concessione dei permessi ex lege n. 104/1992 e sul congedo straordinario ex art. 42, comma 5, d.lgs. n. 151/2001 ai lavoratori dipendenti del settore privato che siano parte di un'unione civile o di una convivenza di fatto. Permessi 104 e congedo straordinario. Specifica l’Istituto che, tenendo conto delle disposizioni di cui alla l. n. 76/2016 e della sentenza della Corte Costituzionale n. 213/16 - dei permessi ex lege n. 104/1992 art. 33, comma 3 possono usufruire sia la parte di unione civile, che presti assistenza all’altra parte, sia il convivente di fatto art. 1, comma 36 e 37, l. n. 76/2016 , che presti assistenza all’altro convivente - unicamente la parte di unione civile, che presti assistenza all’altra parte, può usufruire del congedo straordinario in favore di soggetti con disabilità gravi ex art. 42, comma 5, d.lgs. n. 151/2001. Illustrate, inoltre, le modalità di presentazione delle domande di beneficio. Fonte www.ilgiuslavorista.it

PP_LAV_17INPScirc38_s