Consultazione online del casellario giudiziale: l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici può

Il Ministero della Giustizia ha siglato la Convenzione per la consultazione del Sistema Informativo del Casellario SIC da parte dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture AVCP , così come previsto dal Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti art. 39 d.p.r. n. 313/2002 .

Poco più di un mese fa, il 21 febbraio, il Ministero con una circolare aveva chiarito alcuni punti fondamentali sulle esigenze di consultazione diretta del Sistema Informativo del Casellario SIC da parte dei Comuni e delle Camere di Commercio. Consultazione diretta del SIC tramite l’AVCP. Nello specifico il Ministero aveva precisato che, per quanto riguarda l'acquisizione del certificato rilasciato ai fini del controllo delle dichiarazioni sostitutive di certificati da parte di tutte le stazioni appaltanti e degli enti aggiudicatari, la consultazione diretta del SIC sarebbe dovuta avvenire solo per il tramite dell'Autorità per la Vigilanza dei Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture AVCP , presso la quale è istituita la Banca dati nazionale dei contratti pubblici art. 6- bis d.lgs. n. 163/2006 . Era prevista altresì la stipulazione di apposite convenzioni per consentire l'accesso al SIC. Convenzione siglata. Ora, per dar seguito a quanto previsto dalla circolare, il Ministero, con un comunicato del 4 aprile apparso sul sito internet istituzionale, ha reso noto di aver siglato la Convenzione per la consultazione del Sistema Informativo del Casellario SIC da parte dell’AVCP. L’Autorità può consultare online il casellario giudiziale. In pratica, tramite CERPA, l’Autorità ha la possibilità di accedere al Sistema e alimenta la Banca dati nazionale dei contratti pubblici, mettendo a disposizione delle stazioni appaltanti e degli enti aggiudicatori la possibilità di verificare l’effettivo possesso dei requisiti di carattere generale nei partecipanti alle procedure di gara disciplinate dal d.lgs. n. 163/2006 . Al fine di accedere alla Banca dati nazionale dei contratti pubblici conclude il Ministero le stazioni appaltanti e gli enti aggiudicatori devono accreditarsi al sistema AVCpass .