L’Inps fornisce le istruzioni per il riconoscimento dello svolgimento di lavori pesanti

Con il messaggio n. 876 del 15 gennaio 2013, l’Inps ha fornito le istruzioni per la presentazione delle domande di riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti ex D. Lgs. n. 67/2011. Il provvedimento riguarda i lavoratori che maturano nel 2013 i requisiti agevolati per l’accesso alla pensione.

Lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti. I lavoratori addetti alla c.d. linea catena e i conducenti di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo che maturano i requisiti nel 2013 possono accedere alla pensione ove in possesso di un’anzianità contributiva di almeno 35 anni e, se lavoratori dipendenti, di un’età minima di 61 anni e 3 mesi, fermo restando il raggiungimento di quota 97,3 per i lavoratori autonomi è invece richiesta un’età minima di 62 anni e 3 mesi e il raggiungimento di quota 98,3. Lavoratori notturni. Sono i richiesti i medesimi requisiti per i lavoratori notturni che prestano la loro attività per un periodo pari all’intero anno lavorativo nonché per i lavoratori a turni occupati per un numero di giorni lavorativi pari o superiore a 78 all’anno. Sono previsti invece requisiti differenziati per gli occupati per un numero di giorni lavorativi compreso tra 64 e 71 all’anno nonché per i lavoratori occupati per un numero di giorni compreso tra 72 e 77. Per queste due ultime categorie si applica il beneficio previsto per l’attività svolta per il periodo di tempo più lungo nell’ambito del periodo dei 7 anni negli ultimi 10 anni di attività lavorativa. Termini. Ai trattamenti pensionistici in esame si applicano le cosiddette finestre mobili di cui all’art. 12, comma 2, D.l. n. 78/2010, convertito dalla l. n. 122/2010. Pertanto la prima decorrenza utile è fissata trascorsi 12 mesi dalla data di maturazione dei requisiti, per i trattamenti a carico di una delle gestioni dei lavoratori dipendenti per i trattamenti di competenza della gestione speciale dei lavoratori autonomi la decorrenza è invece di 18 mesi. Presentazione della domanda e procedimento. I lavoratori che perfezionano i requisiti nel corso del 2013 devono presentare la domanda di accesso al beneficio e la relativa documentazione entro il 1 marzo 2013. Nel caso in cui l’interessato presenti domanda entro questa data senza aver ancora perfezionato i prescritti requisiti, pur essendo in condizione di poterli maturare entro il 31 dicembre 2013, l’Inps comunicherà l’accoglimento della domanda con riserva entro il 30 ottobre 2013. A seguito della domanda di accesso al beneficio, l'ente previdenziale comunicherà altresì al lavoratore interessato, entro il 30 ottobre 2013, l'accoglimento della domanda con indicazione della prima decorrenza utile del trattamento pensionistico l'accertamento del possesso dei requisiti relativi con differimento della decorrenza del trattamento pensionistico in ragione dell'insufficiente copertura finanziaria o, infine, il rigetto della domanda.

TP_LAV_13Inps876