Retribuzioni base a fini contributivi: ecco i valori aggiornati

Con la circolare n. 22 dell’8 febbraio 2013 l’Inps ha reso noto il limite minimo di retribuzione giornaliera e l’aggiornamento degli altri valori per il calcolo di tutte le contribuzioni dovute in materia di previdenza ed assistenza sociale nell’anno 2013.

La retribuzione da assumere a fini contributivi. Il provvedimento ricorda che la contribuzione previdenziale e assistenziale non può essere calcolata su imponibili giornalieri inferiori a quelli stabiliti dalla legge. In particolare la retribuzione da assumere ai fini contributivi deve essere determinata nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di retribuzione minima imponibile minimo contrattuale e di minimale di retribuzione giornaliera stabilito dalla legge ai sensi dell’art. 1, comma 1, l. n. 389/1989, la retribuzione da assumere come base per il calcolo dei contributi di previdenza ed assistenza sociale non può essere inferiore all'importo delle retribuzioni stabilito da leggi, regolamenti e contratti collettivi stipulati dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative su base nazionale, oppure da accordi collettivi o contratti individuali, qualora ne derivi una retribuzione di importo superiore a quello previsto dai predetti contratti collettivi. I valori previsti per il 2013. Il minimale di retribuzione giornaliera stabilito per la generalità dei lavoratori è pari a 47,07 euro per i rapporti di lavoro a tempo parziale vi è un apposito minimale di retribuzione oraria pari a 7,06 euro all’ora nell’ipotesi di orario normale di 40 ore settimanali. Per i nuovi iscritti dal 1 gennaio 1996 a forme pensionistiche obbligatorie e per coloro che optano per la pensione con il sistema contributivo, il massimale annuo della base contributiva e pensionabile è pari 99.034 euro. Possibile la regolarizzazione. La circolare precisa poi che le aziende che non hanno potuto avvalersi delle disposizioni in essa illustrate in merito al versamento dei contributi relativi al mese di gennaio 2013 hanno tempo fino al 16 maggio 2013 per regolarizzare la propria posizione senza oneri aggiuntivi.

TP_LAV13InpsCirc22