Il sovraffollamento delle carceri

di Luigi Morsello

di Luigi Morsello* Mi viene di parafrasare una celebre frase, che si dice sia usata nelle c.d. 'sedute spiritiche' per evocare l'apparire dell'anima di un defunto. Unione, se ci sei batti un colpo . Stando alle notizie di stampa odierne, l'Unione c'è, dunque ha battuto un colpo e nella direzione apparentemente più giusta, quella dell'indulto La Repubblica del 16.12.2005, pag. 27 . Diritto & Giustizi@ ha il merito di avere raccolto per prima l'allarme del sovraffollamento delle carceri 60.000 presenze nelle carceri italiane, notizia che passava sotto silenzio, o quasi. Poi il Ministro Guardasigilli lanciava l'allarme, un allarme molto strumentale, e l'Unione ha, finalmente, capito l'antifona se l'ambizione del centro-sinistra di vincere le elezioni politiche del prossimo anno dovesse essere coronata da successo, questo delle carceri e del loro sovraffollamento sarà non solo un problema in più ma quello che può scuotere i primi cento giorni di governo, che accavallano il periodo estivo dell'anno 2006. La storia meno recente delle carceri insegna che il periodo estivo è quello più bollente, quello in cui sale la temperatura non solo dell'aria. Intanto, già nel carcere romano di Regina Coeli si suona il La che ogni volta ha dato il via a disordini su scala ampia, quasi sempre nazionale lo sciopero della fame. Oggi i detenuti di quel carcere rifiutano il vitto. Ciò non significa che si asterranno dall'alimentarsi, ma semplicemente che rifiutano ciò che lo Stato deve dar loro, il vitto. Ieri è stato pubblicato da Diritto & Giustizi@ un articolo, che esamina le due possibili soluzioni legislative, l'amnistia o l'indulto. In passato, in genere, venivano adottati assieme. Ma l'argomentazione, che si legge anche sulla stampa quotidiana, che è inopportuno varare un provvedimento di amnistia dopo le critiche serrate formulate nei confronti della legge ex-Cirielli, di una specie di amnistia camuffata , che azzera sia i processi in corso che quelli ancora da instaurare, sembrerebbe inoppugnabile. Il neo-deputato trentino Giovanni Koessler, magistrato, dei DS, non poteva non dirlo con grande chiarezza, dichiarando con i suoi quattro no la contrarietà ad un provvedimento di amnistia, fra i quali a chi scrive sembra di gran lunga il più importante quello del diritto alla verità processuale, che la concessione dell'amnistia negherebbe inesorabilmente. Ma in passato si sono verificate non poche situazioni in cui la verità processuale veniva acclarata al termine di una fase dibattimentale completa, che perveniva non ad un verdetto di condanna ma di assoluzione per intervenuta amnistia, precedente o contemporanea allo svolgimento del processo. Chi scrive non è un esperto di diritto processuale penale, ma se è vero che quanto sopra segnalato accade anche in epoche più recenti, allora un ripensamento sull'approvazione di una legge, che comprende anche l'amnistia oltre l'indulto, credo sia doveroso. Certo è che si è rotto almeno così si sostiene il meccanismo del ricambio fisiologico del ricambio di detenuti nelle carceri italiane e, quindi, bisogna correre ai ripari, ad adottare rimedi più efficaci. Oggi il saldo fra entrati ed usciti è negativo e le presenze di detenuti aumentano vertiginosamente. La sola misura dell'indulto, oltretutto nella configurazione estremamente prudente che si legge sulla stampa sconto di pena di 1 - sei mesi per pene pari od inferiore a tre anni 2 - otto mesi per quelle inferiori a cinque anni 3 - di un anno per quelle che superano i cinque annui produrrà certamente l'effetto di raffreddare l'ambiente del carcere, ma non quello di ridurre drasticamente il numero dei detenuti, per cui l'effetto del rientro in carcere potrebbe finire con l'azzerare quello del provvedimento di clemenza prima ancora che si produca un effetto permanente di riduzione del sovraffollamento. Al riguardo la legge c.d. ex-Cirielli potrebbe dare viene previsto che darà un robusto contributo all'effetto di sedimentazione del sovraffollamento * Ispettore generale dell'Amministrazione penitenziaria ?? ?? ?? ?? 2