L'Aiga a congresso ribadisce l'autonomia dell'identità

La relazione inaugurale del presidente uscente Mario Papa rivendica il ruolo dell'Associazione contro i desideri di totalitarismo forense

Si è aperto ieri il XIX congresso nazionale dell'Associazione italiana giovani avvocati, nel quale verrà eletto, domenica prossima il nuovo presidente dell'Aiga. Ieri, a Nola, nella Reggia degli Orsini, il presidente uscente Mario Papa, inaugurando con la sua relazione qui leggibile nei documenti correlati i lavori del congresso ha rivendicato il ruolo dell'associazione dei giovani avvocati davanti al legislatore. Addio quindi all'antico sogno di una compagine forense unitaria che dia voce a tutte le componenti dell'Avvocatura. Il titolo del congresso Avvocati intellettuali - ha detto Papa - è la riposta che opponiamo agli attacchi, numerosi e reiterati, di chi vuole sussumere la nostra attività nella categoria delle imprese e disciplinarla secondo le logiche del profitto e del mercato, trascurando che essa è esercitata da un ceto ontologicamente votato alla cultura delle libertà . Tuttavia, ha sostenuto il presidente dell'Aiga, l'Avvocatura deve essere propositiva ed inaugurare un'efficace campagna di auto-rinnovamento da giocare non solo sul piano dei contenuti politici, ma anche su quello della promozione dell'immagine e della funzione. Altrimenti ne uscirà sconfitta. Molti i temi che verranno trattati nei prossimi giorni a Napoli, a Castel dell'Ovo, dove da oggi fino a sabato si sposteranno i lavori del XIX Congresso nazionale dei giovani avvocati dalla riforma delle professioni e del conflitto tra generazioni, al restyling della giurisdizione per finire poi a parlare dell'inefficienza del sistema giustizia. I giovani avvocati sono quindi pronti a fare sacrifici perché, ha concluso Mario Papa, la nostra generazione ha la forza per dare uno slancio e l'immaginazione per disegnare nuove rotte, ma è anche consapevole che il potere decisionale debba, a questo punto, trovare una nuova distribuzione . Inoltre, ieri all'inaugurazione a Nola era presente anche il sottosegretario alla Giustizia, Pasquale Giuliano, che ha ricordato la dura battaglia, durante l'approvazione definitiva della riforma dell'Ordinamento giudiziario, combattuta dai giovani avvocati per ottenere la rappresentanza in seno ai consigli giudiziari. Rappresentanza che oggi è una realtà. cri.cap

XIX Congresso nazionale dell'Associazione italiana giovani avvocati Cerimonia inaugurale Nola, Reggia degli Orsini Relazione del presidente dell'Aiga Mario Papa 13 ottobre 2005