La protesta degli avvocati penalisti prosegue, dal 10 al 14 aprile ci sarà un altro sciopero

L’Unione delle Camere Penali Italiane ha deliberato un’ulteriore astensione dal 10 al 14 aprile 2017. La reazione è volta a denunciare l’uso dello strumento della fiducia ai fini dell’approvazione del ddl penale da parte del Governo che ha sottratto al Parlamento ogni possibilità di confronto sulla riforma.

Gli avvocati penalisti non si fermano e la protesta continua. Da ieri, 20 marzo 2017, è in corso lo sciopero delle Camere Penali, che finirà venerdì 24 marzo 2017 ma la giunta dell’UCPI ha già deliberato una nuova astensione dei penalisti prevista dal 10 al 14 aprile 2017. A sostegno di questa decisione vi è la questione del ricorso al voto di fiducia al governo che ha impedito la discussione in Parlamento. Per i penalisti occorre, infatti, richiamare il Governo alla responsabilità politica di tale scelta, che finirebbe con il ribadire in maniera definitiva e irreversibile un atteggiamento di inammissibile disprezzo nei confronti del dibattito parlamentare, su interventi normativi che, non solo deprimono le garanzie del processo, ma comprimono i diritti degli accusati e rendono i processi interminabili .

PP_PROF_17UCPI_s