Procedimento disciplinare a carico degli avvocati: le modifiche approvate dal CNF

Con la seduta amministrativa del 24 marzo 2017, il CNF ha apportato alcune modifiche al testo del regolamento 21 febbraio 2014, n. 2 procedimento disciplinare . Il nuovo regolamento, le cui modifiche hanno avuto ad oggetto principalmente l’organizzazione interna e il Consiglio distrettuale di disciplina, entrerà in vigore il 7 maggio 2017

Entreranno in vigore il prossimo 7 maggio le modifiche, apportate con la seduta amministrativa del 24 marzo del CNF, al regolamento 21 febbraio 2014, n. 2 relativo al procedimento disciplinare . Alcune modifiche. Tra le modifiche approvate dal CNF, è stato previsto che le delibere del Consiglio distrettuale di disciplina dovranno essere adottate nella prima adunanza plenaria successiva all’approvazione da parte del CNF delle presenti modifiche regolamentari . E’, inoltre, lasciata facoltà di provvedere alla riassegnazione dei fascicoli pendenti avanti alle sezioni, secondo i nuovi criteri approvati . Altra importante modifica riguarda la disposizione relativa alle funzioni di presidente e segretario, parametrate all’anzianità del componente. Il testo precedente diceva le funzioni di presidente della sezione sono assunte dal componente con maggiore anzianità d’iscrizione all’albo e quelle di segretario dal componente con minore anzianità d’iscrizione all’albo. In caso di parità di iscrizione all’albo, le funzioni sono assunte rispettivamente dal più anziano e dal più giovane per età anagrafica . Ora invece sarà il presidente del cdd ad attingere dall’elenco delle sezioni seguendo l’ordine numerico progressivo delle stesse come approvato e [] nominerà l’istruttore, i membri effettivi e i membri supplenti e attribuirà le funzioni di Presidente e di Segretario .

PP_PROF_17regolamentoCNF_s