Conversione della domanda ed effettività della tutela

L’Autore offre un approfondimento sull’istituto della conversione della domanda di cui all’art. 34, comma 3, c.p.a. dopo l’affermazione del modello dell’atipicità delle azioni nel processo amministrativo e la conseguente varietà di pronunce emanabili dal giudice amministrativo.

L’affermarsi del modello dell’atipicità delle azioni nel processo amministrativo e la conseguente varietà di pronunce emanabili dal G.A. hanno recentemente posto all’attenzione dell’interprete nuovi problemi di coordinamento con i principi generali della giustizia amministrativa e, segnatamente, con quelli che ne delineano la fisionomia di giurisdizione di diritto soggettivo.

PP_AMM_17Approfondimento_dibari_s