La “nuova” legittima difesa approvata alla Camera

Con 225 voti favorevoli, 116 contrari e 11 astenuti il d.d.l. di modifica dell’art. 59 c.p. ha avuto il via libera da Montecitorio. Il d.d.l. prevede l’ampliamento delle ipotesi di esclusione dalla responsabilità in caso di aggressioni notturne o reazioni a situazioni comportanti un pericolo per la vita, l’integrità fisica, la libertà personale o sessuale. Il testo passa ora all’esame del Senato.

Dopo due anni dalla presentazione del disegno di legge e non senza scatenare polemiche, arriva l’ok della Camera dei Deputati alla riforma della legittima difesa. Il nuovo art. 59 c.p. prevede l’ampliamento delle ipotesi escluse dalla responsabilità penale con riferimento alle condotte che reagiscano ad aggressioni notturne o a situazioni comportanti un pericolo per la vita, l’integrità fisica, la libertà personale o sessuale. Il testo dovrà ora passare al vaglio del Senato.