Verifica delle retribuzioni delle aziende agricole: nuova proroga del termine

Con il messaggio n. 5921 del 9 aprile 2013, l’INPS è intervenuta nuovamente in merito all’operazione CRAA confronto retribuzioni aziende agricole , disponendo una ulteriore proroga del termine per richiedere il ricalcolo dei contributi da parte delle aziende agricole e giungere a una definizione bonaria con l’Istituto la nuova scadenza è fissata al 6 giugno 2013.

Gli antecedenti. Con il messaggio n. 2126 del 4 febbraio 2013, l’INPS ha comunicato che il 14 gennaio 2013 le parti firmatarie del CCNL degli operai agricoli tradizionali e florovivaisti hanno firmato l’avviso comune dal quale si evince l’interpretazione autentica delle norme contrattuali relative all’orario di lavoro e della relativa retribuzione cui hanno diritto i lavoratori nelle ipotesi espressamente previste nell’avviso stesso. Tale interpretazione ha importanti riflessi sull’applicazione dell’art. 1, commi 4 e 5, l. n. 81/2006, relativamente alla individuazione della retribuzione imponibile ai fini contributivi e da prendere a riferimento per le prestazioni temporanee, oltre ad eventuali riflessi per la posizione assicurativa ai fini delle prestazioni non temporanee. Per questi motivi, al fine di consentire alle aziende interessate di proporre eventuali ulteriori eccezioni, il termine precedentemente stabilito dall’Istituto con il messaggio n. 17901/2012 è stato prorogato di 60 giorni a decorrere dalla data del 5 febbraio 2013. La nuova proroga. Alla luce delle richieste pervenute, relative anche alla necessità di consentire una puntuale verifica delle documentazioni presentate dalle aziende, l’INPS ha deciso di prorogare nuovamente il predetto termine di ulteriori 60 giorni a decorrere dall’8 aprile 2013 la nuova scadenza, pertanto, è fissata al 6 giugno 2013. Si attendono ulteriori disposizioni. Il messaggio, infine, ribadisce che le sedi dovranno astenersi dal notificare ulteriori atti di accertamento per i periodi non ancora prescritti e diffidati, finché l’Istituto non emanerà un nuovo messaggio con le disposizioni relative al proseguimento dell’operazione di confronto delle retribuzioni contrattuali.

TP_LAV_13InpsMess5921