L’IMU è una mazzata per gli italiani? Il Rapporto 2012 UE lo è per l’IMU

Poco progressiva, iniqua e aumenta il rischio di povertà. Dall’analisi del Rapporto Ue 2012 su Occupazione e sviluppi sociali, infatti, è emerso che l'IMU, per essere più equa ed avere un effetto redistributivo, deve essere modificata in senso più progressivo.

L’Imu deve essere modificata per renderla più equa e per conferirle un effetto redistributivo , si legge nel Rapporto Ue 2012 su Occupazione e sviluppi sociali, il quale ricorda che l’imposta municipale propria è stata introdotta nel 2012 a seguito di raccomandazioni sulla riduzione di un trattamento fiscale favorevole per le abitazioni e basata sull'effetto distorsivo relativamente basso delle tasse sulla proprietà e il basso tasso di evasione . Alcuni aspetti di equità ci sono. Da un lato, riconosce l’UE, l’IMU include alcuni aspetti di equità , come ad esempio la deduzione di 200 euro per la prima casa, o le deduzioni supplementari in caso di figli a carico o, ancora, una marcata differenziazione del tasso di imposizione tra prima e seconda casa. Ma altri andrebbero migliorati per aumentare la progressività. La Commissione europea porta anche alcuni esempi per aumentare la progressività. Anche se, pur trattandosi di un aumento proporzionale e non progressivo legato al reale valore di mercato degli immobili, e che quindi non riduce le disuguaglianze di reddito, da una parte, è già stato fatto un aumento del 60% dei valori del reddito catastale. Tuttavia, secondo l’UE, è necessario agire sui valori catastali, aggiornandoli e adattando l'imposta a quelli di mercato. L’Europa, insomma, ci suggerisce di inserire deduzioni non fondate sul reddito ma sul valore, quindi più in linea con l’impostazione di una tassa sulla proprietà. Inoltre, bisognerebbe introdurre deduzioni non basate sul reddito e migliorare la definizione di residenza principale e secondaria. Tassa da migliorare? Adesso, da quasi tutte le parti politiche, si levano voci per chiedere l'abolizione dell’IMU, ritenuta iniqua tra queste c’è il Pdl, l'Idv, Sel e Rifondazione Comunista. Ma Monti sottolinea che l’attuale IMU non suggerisce nessun effetto negativo su povertà o distribuzione del reddito . Per ricevere il testo integrale del Rapporto UE 2012 su Occupazione e sviluppi sociali, scrivete all’indirizzo degposta@gmail.com