Semplificazioni in arrivo anche per il mondo agricolo

Il titolare dell’autorizzazione periodica al trasporto eccezionale non sarà più vincolato alla natura e alla tipologia degli elementi trasportati.

E per agevolare le pratiche burocratiche arriveranno procedure telematiche ad hoc con rilascio dell’autorizzazione entro quindici giorni dalla richiesta. Sono queste in sintesi le principali novità contenute nel Decreto del Presidente della Repubblica n. 31 del 12 febbraio 2013 che entrerà in vigore decorsi sessanta giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 79 del 4 aprile. Modificate molte disposizioni del regolamento stradale. Innanzitutto arriveranno una serie di aggiustamenti e semplificazioni in materia di trasporti eccezionali. Le autorizzazioni periodiche, per esempio, abiliteranno ad un numero indeterminato di viaggi per 12 mesi, rinnovabili fino a tre volte. Le licenze multiple, con validità estesa a 6 mesi, consentiranno invece l’effettuazione di un certo numero di viaggi. Infine quelle singole abiliteranno ad un unico viaggio da effettuarsi però entro 3 mesi dalla data del timbro. Importante novità per le autorizzazioni periodiche. Dall’entrata in vigore della novella non sarà più necessario assicurare l’invariabilità della natura e della tipologia del materiale trasportato. Questo requisito sarà sostituito da regole severe in materia di allocazione di cose indivisibili ed eccedenza dei limiti di sagoma. Ma sarà più semplice accedere alla pratica burocratica. Specifica infatti la novella che gli enti proprietari delle strade ed i concessionari dovranno adottare procedure telematiche ad hoc. In ogni caso l’interessato dovrà presentare la domanda almeno 15 giorni prima del viaggio e la licenza dovrà essere rilasciata nello stesso tempo massimo. In casi particolari la tempistica potrà essere ulteriormente ridotta. Ritoccati anche gli importi degli indennizzi da usura dovuti agli enti proprietari delle strade. Le scorte tecniche che devono accompagnare il viaggio dovranno invece sempre essere composte da personale abilitato. Per quanto riguarda le macchine agricole eccezionali la domanda dovrà contenere anche la rappresentazione del veicolo nella sua massima configurazione dimensionale. L’autorizzazione potrà essere rilasciata anche per la macchine agricole eccezionali in circolazione di prova. Attenzione infine ai ritocchi in materia di gomme invernali. Nel regolamento stradale scomparirà la dicitura pneumatici da neve. Al suo posto si dovrà intendere pneumatici invernali.

TP_AMM_13Dpr31_manzelli_s