Efficienza energetica e illeciti agro-alimentari a Palazzo Chigi

Il Consiglio dei Ministri si è riunito martedì 25 febbraio 2020 a Palazzo Chigi. Tra gli altri provvedimenti, è stato approvato in esame preliminare un decreto legislativo di attuazione della Direttiva UE 2018/2002 in tema efficienza energetica, nonché un disegno di legge recante nuove norme in materia di illeciti agro-alimentari.

Efficienza energetica. Il Governo ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo di attuazione della direttiva UE 2018/2002 che modifica la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica. Il testo estende l’obbligo di risparmio energetico al periodo dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2030 prevede che gli obiettivi di risparmio energetico siano raggiunti tramite regimi obbligatori di efficienza energetica e misure alternative estende lo stanziamento di risorse del Programma per la Riqualificazione Energetica degli edifici della Pubblica Amministrazione Centrale PREPAC fino al 2030, incrementando da 30 a 50 milioni annui la quota derivante dai proventi delle aste CO2. Reati agro-alimentari. È stato inoltre approvato un disegno di legge recante nuove norme in materia di illeciti agro-alimentari. Il testo interviene sul codice penale e sulla legislazione speciale del settore agro-alimentare, con riguardo alla tutela penale della salute pubblica e della sicurezza degli alimenti, nonché in materia di frode nel commercio di prodotti alimentari.