Enti non commerciali: dichiarazione rinviata in attesa del decreto di approvazione

Il Dipartimento delle Finanze, con la Risoluzione n. 1/DF dell’11 gennaio 2013, ha fornito degli importanti chiarimenti in merito al termine di presentazione della dichiarazione concernente l’Imu per gli enti non commerciali in particolare, stante la mancanza del decreto ministeriale che doveva approvare lo specifico modello, si prevede che detti enti siano esentati dal rispetto della scadenza del 4 febbraio 2013.

Il termine per la dichiarazione. Nel documento si ricorda che i soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro 90 giorni dalla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta. Poiché la pubblicazione del modello necessario per tale adempimento è avvenuta sulla G.U. del 5 novembre 2012, per gli immobili per i quali l’obbligo dichiarativo è sorto dal 1 gennaio 2012, la dichiarazione va presentata entro il 4 febbraio 2013. Le specificità degli enti non commerciali. Come noto, per quanto riguarda gli enti non commerciali l’attuale quadro normativo prevede un’esenzione dall’imposta in proporzione all’utilizzazione non commerciale degli stessi nelle istruzioni allegate al decreto di approvazione del modello di dichiarazione Imu del 30 ottobre 2012 è stato previsto il rinvio all’approvazione di un apposito modello di dichiarazione per gli enti commerciali, da compilarsi anche per gli immobili esenti. Si dovrà attendere il decreto ministeriale. In pratica, per esigenze di semplificazione e razionalizzazione, si prevede che la dichiarazione Imu relativa agli immobili degli enti non commerciali debba essere unica e riepilogativa di tutte le fattispecie. Poiché, tuttavia, ad oggi manca l’approvazione di detto modello, gli enti non commerciali non devono presentare la dichiarazione entro il 4 febbraio 2013, ma dovranno attendere l’approvazione del relativo decreto ministeriale, che provvederà a fissare il termine di presentazione della stessa. Escluse le fondazioni bancarie. La risoluzione si conclude infine con la precisazione che le fondazioni bancarie di cui al D. Lgs. n. 153/1999 sono escluse dal campo di applicazione delle esenzioni Imu ad esse si applica dunque il normale trattamento, compreso l’obbligo di presentazione della dichiarazione entro il 4 febbraio 2013.

PP_FISCO_13Ris1DF