Solidarietà dell'Oua al personale della giustizia in sciopero ""bianco""

L'avvocatura condivide le ragioni della protesta sono anni che l'Organismo unitario chiede una riforma strutturale

Sono anni che l'Organismo unitario dell'avvocatura chiede una riforma strutturale del comparto giustizia. Servono stanziamenti economici adeguati, formazione di qualità, razionalizzazione degli uffici, modernizzazione anche attraverso l'utilizzo di tecnologie di supporto e di strumenti informatici. Per questo motivo, l'Avvocatura condivide le ragioni della protesta dei lavori dell'amministrazione giudiziaria promosso attualmente a Roma. Con una delibera approvata lo scorso fine settimana il documento è leggibile tra i correlati , l'Oua ha espresso il suo appoggio alla protesta del personale amministrativo ma al contempo anche preoccupazione per le ricadute sui cittadini nel caso questa dovesse protrarsi nel tempo. Ci sarebbero infatti, secondo l'avvocatura conseguenze negative con il proliferare e il perdurare di iniziative di agitazione, anche se legittime. Le agitazioni messe in atto, anche se legittime, non potranno avere concreti e risolutivi riscontri in termini brevi, come invece potranno avere quei percorsi virtuosi che l'avvocatura, la magistratura ed i rappresentanti dell'amministrazione stanno congiuntamente esplorando per arrivare al miglioramento del servizio. L'Oua si riserva quindi ogni più opportuna azione di sostegno e di pubblicizzazione delle iniziative al riguardo.

Organismo Unitario dell'Avvocatura Delibera della giunta approvata il 02/12/05 Preso atto - dello stato di agitazione promosso attualmente in Roma dalla RdB dei lavoratori dell'amministrazione della giustizia e presso altri tribunali anche dal SAG-UNSA - che lo stato di agitazione è motivato soprattutto dall'esigenza di un profondo riassetto dell'intero comparto tramite la riforma strutturale dell'organizzazione degli uffici, la formazione adeguata del personale di tutti i livelli, l'adozione massima di tecnologie di supporto e fornendo al servizio giustizia adeguati mezzi finanziari - che il COA di Roma ha responsabilmente presso posizione pubblica in favore della protesta invitando però la parte sindacale a stemperare le modalità di attuazione per mantenere adeguati livelli di tutela processuale della cittadinanza - avuto conoscenza che lo stato di agitazione sarà trasferito nei prossimi giorni a livello nazionale e con previsione di lunga durata Considerato - che le motivazioni delle proteste della RdB di Roma e del SAG-UNSA sono sostanzialmente condivisibili e compatibili con le istanze dell'avvocatura che l'OUA porta da tempo in ogni sede opportuna. Esprime - il proprio appoggio alla protesta del personale amministrativo della giustizia in quanto espressione di una forte volontà riformatrice tendente alla profonda razionalizzazione e riorganizzazione degli uffici, alla formazione continua ed adeguata del personale qual che ne sia il livello o la mansione, all'adozione di ogni supporto materiale, tecnologico e telematico e regolamentare che consente di semplificare e velocizzare le attività di amministrazione del processo, e la loro trasparenza per un miglior servizio giustizia. - La propria preoccupazione che le modalità di attuazione della protesta, che se prolungate nel tempo finiscano nel concreto per danneggiare i cittadini a causa dell'estrema difficoltà per l'avvocatura di svolgere con tempestività ed efficacia il proprio ministero con il rischio ulteriore che venga alienato, ad una agitazione in se giusta il più vasto consenso degli operatori della giustizia e dei cittadini. Guarda - con attenzione alle conseguenze negative che il proliferare ed il perdurare di iniziative di agitazione che in se legittime tuttavia non possono avere concreti e risolutivi riscontri in termini brevi potranno avere su quei percorsi virtuosi, che l'Avvocatura, la Magistratura ed i rappresentanti dell'Amministrazione stanno congiuntamente esplorando per arrivare al miglioramento del servizio giustizia in tempi più rapidi di quelli normativi e con il minimo impatto economico. - Si riserva ogni più opportuna azione di sostegno e di pubblicizzazione delle iniziative al riguardo.