Nuovo presidente a Palazzo Spada

Mario Egidio Schinaia nominato da Palazzo Chigi al vertice del Consiglio di Stato. Il 30 dicembre subentra ad Alberto de Roberto. Andrà in pensione tra 10 mesi

È Mario Egidio Schinaia il nuovo presidente del Consiglio di Stato. A sancirlo è stato venerdì scorso il Consiglio dei ministri che nel nominare Schinaia alla guida di Palazzo Spada ha ringraziato il presidente uscente, Alberto de Roberto, il cui mandato scade il prossimo 29 dicembre, per le eccezionali doti dimostrate nella sua lunga carriera di magistrato, a cui ha saputo affiancare un'attività didattica quanto mai proficua, formando generazioni di studenti e trasfondendo nell'insegnamento la sua acuta sensibilità giuridica e il rigoroso rispetto per le istituzioni . Mario Egidio Schinaia, nato a Castellaneta, in provincia di Taranto, nel 1932, è in magistratura fin dal 1958. Poi, nel 1962 è nominato sostituto avvocato dello Stato. L'ingresso al Consiglio di Stato risale al 1965 nel 1981 arriva la nomina a presidente di sezione del Consiglio di Stato e nel 1991 quella a presidente del Tar Lazio. Dal 1979 al 1981 è stato Capo di gabinetto dell'allora ministro delle Finanze Franco Reviglio, entrando così nel vivo dei problemi emergenti del diritto tributario. Nel 1993, l'allora ministro delle Finanze Franco Gallo lo ha nominato suo consigliere giuridico. Dal 2001 è presidente della sesta sezione del Consiglio di Stato. Il 30 aprile 2004 Mario Egidio Schinaia è stato nominato presidente aggiunto del Consiglio di Stato, il primo nella storia della Giustizia amministrativa. Una figura prevista dal decreto legge 354/03 sul funzionamento dei Tribunali delle acque e sull'amministrazione della Giustizia convertito, con modifiche, nella legge 45/2004 decreto pubblicato sul quotidiano on line del 20 gennaio 2004 . All'articolo 6bis, infatti, il decreto legge 354/03 ha istituito il presidente aggiunto del Consiglio di Stato, parificandolo a tutti gli effetti, a quello della Corte di cassazione. Per cui, il consigliere, oltre a svolgere le funzioni di presidente della sesta sezione, ha anche sostituito il presidente Alberto de Roberto, nei casi di assenza o di impedimento e lo ha aiutato nei compiti che gli erano normalmente affidati. Dal 30 dicembre 2006, per 10 mesi, Schinaia sarà alla guida di Palazzo Spada. Il suo mandato scadrà, infatti, il 26 ottobre 2007, data in cui compirà 75 anni. cri.cap