Avvocati, Agenda Giustizia ed elezioni politiche: l’OUA è pronta per dire la sua

Venerdì 11 gennaio 2013 si è tenuta la prima riunione sotto la presidenza del neo eletto Nicola Marino che, insieme alla Giunta, ha delineato le prime attività di immediata esecuzione dell’OUA. Inoltre, l’Organo di rappresentanza politica degli avvocati, nelle prossime settimane, elaborerà un’Agenda Giustizia anche sulla base delle mozioni approvate al recente Congresso Forense di Bari, che verrà presentata ai diversi schieramenti elettorali.

Un’agenda di priorità per uscire dalla crisi endemica della giustizia italiana. Prima di tutto, si afferma nel comunicato OUA del 14 gennaio 2013, è necessario utilizzare l’attuale momento elettorale per la concreta interlocuzione con la politica , cui sottoporre sia i punti critici della riforma della professione appena approvata - accesso, giovani, rappresentanza e previdenza che i rimedi alle attuali gravi carenze della giustizia civile e penale, come l’eccessiva durata dei processi, i costi, la qualità, la geografia giudiziaria e i carceri. Temi, questi, fondamentali per l’Avvocatura, che l’OUA vuole portare avanti con i modi e quell’unità di intenti che la classe forense ha dimostrato al Congresso di Bari. Pronto un fitto calendario di incontri con le forze politiche. L’OUA, al fine di avviare da subito una interlocuzione con tutti gli schieramenti impegnati nella prossima campagna elettorale , si appresta a dettare l’Agenda Giustizia, così da prospettare il punto di vista dell’Avvocatura. Per fare ciò ha dichiarato il Presidente Marino - occorre il contributo di tutti nessuno può andare da solo perché il Congresso di Bari ha indicato una linea chiara che l’OUA intende rispettare e portare avanti . Nuova riunione prevista per il 18 gennaio. L’appuntamento è per il prossimo 18 gennaio, quando l’Assemblea dell’OUA, insieme a Ordini e Associazioni, affronterà in maniera dettagliata questi temi.