Dipendenti organizzazioni internazionali: è possibile il cumulo per la pensione?

L’INPS, con circolare n. 71/2017, ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla facoltà di cumulo dei periodi assicurativi maturati presso organizzazioni internazionali, derivanti da rapporti di lavoro dipendente svolti nel territorio dell'UE o della Svizzera con quelli maturati presso determinate gestioni previdenziali italiane.

La facoltà di cumulo dei periodi assicurativi maturati presso organizzazioni internazionali, derivanti da rapporti di lavoro dipendente svolti nel territorio dell'Unione europea o della Confederazione svizzera con quelli maturati presso determinate gestioni previdenziali italiane, è oggetto della circolare INPS n. 71/2017. L’Istituto, infatti, nell’analizzare la possibilità introdotta dall’art. 18 della legge europea 2014, in applicazione del principio affermato dalla CGUE con sentenza del 4 luglio 2013 comma /12, ha chiarito - soggetti destinatari e organizzazioni internazionali interessate - gestioni previdenziali e periodi assicurativi oggetto di cumulo - prestazioni conseguibili - condizioni e requisiti per il cumulo - misura e calcolo del trattamento pensionistico - esercizio del diritto - decorrenza - riscatto - modalità organizzative. Fonte www.lavoropiu.info

TP_LAV_17circInps71_s