Sistema giudiziario in crisi, l'Oua torna a bussare all'Europa

Una delegazione incontrerà oggi i vertici delle istituzioni comunitarie. Grillo Bruxelles ha accolto le richieste degli avvocati mentre in Italia stiamo ancora aspettando che si convochi una conferenza nazionale sulla giustizia

Abbiamo denunciato il disastro strutturale degli uffici giudiziari, abbiamo presentato tre Controrapporti per denunciare lo stato grave del sistema giustizia l'Italia è stata più volte richiamata e ammonita dagli organismi europei, ma il Governo taglia i fondi e se la prende con gli avvocati . Il presidente Oua Michelina Grillo spiega così le ragioni per le quali gli avvocati continueranno a rivolgersi alle istituzioni europee. Oggi a Bruxelles una delegazione dell'Organismo unitario dell'avvocatura, guidata dalla presidente Grillo insieme alla Fbe Federazione degli ordini forensi europei , incontrerà i vertici delle istituzioni europee. In mattinata l'Oua parteciperà alla presentazione dell'Ogim osservatorio giuridico internazionale sulla migrazione e all'incontro con i rappresentanti delle Casse di previdenza europee. Nel pomeriggio ci sarà una riunione con il neo presidente del Parlamento europeo Hans-Gert Poettering e un dibattito su Gli avvocati e la direttiva servizi che vedrà la partecipazione dei parlamentari Stefano Zappalà e Evelyne Gebhardt. L'Europa - ha detto Grillo - ha una sensibilità sulla tutela dei diritti dei cittadini, che in Italia non ha riscontri, ed è per questa ragione che ci recheremo ancora una volta a Bruxelles. Non è un caso che i nostri Controrapporti sui dati dell'amministrazione giudiziaria vengano presi in esame dai Comitati dei ministri d'Europa ed è sempre per lo stesso motivo che il 29 novembre scorso abbiamo presentato una formale petizione al Parlamento europeo per fare una sessione straordinaria sulla grave crisi del nostro sistema giudiziario su quello che abbiamo definito il caso Italia . Quello che il presidente Oua recrimina è che Bruxelles ha accolto le richieste degli avvocati, mentre in Italia si sta ancora attendendo che si apra un vero dibattito e che si convochi una Conferenza nazionale sulla giustizia.