Il CNF illustra le priorità agli avvocati e coinvolge i Consigli dell’ordine

Con la circolare n. 5-C-2013 firmata dal presidente Guido Alpa, e inviata ai Consigli dell’Ordine degli avvocati, il CNF ha illustrato le priorità per l’attuazione della nuova disciplina dell’ordinamento forense sportello del cittadino, nuovo procedimento disciplinare, formazione continua e scuole forensi.

La circolare n. 5-C-2013, come detto, è stata inviata ai consigli dell’Ordine per chiarire quali sono le priorità per l’attuazione della Riforma Forense e, nella stessa, viene anche specificato che la proposta sui parametri è in fase di ultimazione. È necessario promuovere il più possibile il coinvolgimento degli Ordini. Nel documento del 14 febbraio, il CNF elenca le proprie priorità regolamento dello sportello del cittadino regolamento per l’elezione dei componenti del Consiglio distrettuale di disciplina e per il procedimento disciplinare regolamento per la formazione continua regolamento per l’istituzione e l’organizzazione delle scuole forensi. Un modulo per fare delle osservazioni Ma non è tutto. Nella stessa circolare, Alpa chiede agli Ordini di collaborare, inviando le proprie osservazioni attraverso un modulo predisposto dallo stesso Consigli Nazionale Forense. A tal fine, martedì 19 febbraio, verrà spedita una e-mail contente apposito link per accedere al citato modulo che dovrà essere compilato online e quindi inoltrato al CNF . entro 15 giorni. Tutte le osservazioni si legge ancora nella circolare - dovranno essere inviate entro il termine ultimo di 15 giorni dall’inoltro della comunicazione e-mail, ovvero entro il prossimo 7 marzo 2012 .

PP_PROF_CNF