L’INPS fa il punto su tutte le salvaguardie: 65mila, 55mila, 10mila

Con la circolare n. 76 dell’8 maggio 2013, l’INPS riepiloga le disposizioni riguardanti le tre operazioni della c.d. Salvaguardia intervenute fino ad oggi che consentono, a determinate tipologie di lavoratori, l’accesso alla pensione secondo le regole previgenti la Riforma pensionistica Monti Fornero, con l’illustrazione degli aspetti più problematici emersi in sede di attuazione. L’Istituto previdenziale ha inoltre reso disponibili, su richiesta del Ministero del Lavoro, i dati relativi alla prima salvaguardia.

L’origine normativa. L’art. 24, d.l. n. 201/2011, convertito con modificazioni dalla legge n. 214/2011, ha introdotto dal 1 gennaio 2012, con riferimento ai soggetti che, nei regimi misto e contributivo, maturano i requisiti a partire dalla medesima data, nuove regole in materia di trattamenti pensionistici modificando, tra l’altro, i requisiti per il diritto ai trattamenti medesimi. Il comma 14 di tale norma, e le successive ulteriori disposizioni normative, hanno stabilito al riguardo che a determinate categorie di soggetti, ancorché maturino i requisiti per l’accesso al pensionamento successivamente al 31 dicembre 2011, continuano ad applicarsi le precedenti disposizioni. Prima salvaguardia 65mila. Il decreto interministeriale 1 giugno 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 171 del 24 luglio 2012 , ha determinato in 65.000 unità il limite massimo numerico dei beneficiari di detta salvaguardia. L’INPS ricorda che è in fase di completamento l’invio a tutti i soggetti interessati della comunicazione attestante l’accesso alla salvaguardia dei 65.000. Seconda salvaguardia 55mila. L’art. 2, comma 22, d.l. n. 95/2012, convertito con legge n. 135/2012, ha fissato in 55.000 gli ulteriori posti a disposizione. L’INPS, monitorando le domande pervenute, si fermerà dal considerarle al raggiungimento di tale soglia. E’ in corso il riesame delle posizioni dei lavoratori collocati in mobilità ordinaria o lunga, titolari di prestazione straordinaria a carico dei Fondi di solidarietà di settore, autorizzati alla prosecuzione volontaria e rimasti esclusi dal beneficio della salvaguardia dei 65.000, al fine di verificare la sussistenza dei requisiti e delle condizioni per il riconoscimento del beneficio della salvaguardia dei 55.000. Il problema della rioccupazione. L’INPS sottolinea uno dei problemi principali, comune ad entrambe le prime due salvaguardie per accedere a tale beneficio , è infatti necessaria la mancata ripresa di attività lavorativa successivamente all’autorizzazione/cessazione , per i soggetti autorizzati alla prosecuzione volontaria della contribuzione ed i cessati dal rapporto di lavoro in base ad accordi individuali o collettivi di incentivo all’esodo . Al riguardo l’INPS fa presente che, nell’ambito delle attività di monitoraggio, la ripresa dell’attività lavorativa nei termini di cui sopra è una delle cause più frequenti di esclusione dalla platea dei potenziali beneficiari delle salvaguardie in argomento . L’Istituto precisa quindi che non si deve tener conto delle eventuali rioccupazioni a tempo determinato intervenute entro il 24 luglio 2012 data di pubblicazione del Decreto Interministeriale 1 giugno 2012 . Terza salvaguardia 10mila. Con la legge di stabilità 2013, n. 228/2012, è stata estesa la platea dei salvaguardati di altre 10.130 unità. Le modalità di attuazione di tale salvaguardia saranno definite con decreto interministeriale, firmato dai Ministri competenti in data 22 aprile 2013 ed in fase di registrazione presso la Corte dei Conti. L’INPS specifica che le posizioni dei soggetti esclusi dalle salvaguardie 65.000 e 55.000, in quanto hanno ripreso l’attività lavorativa successivamente all’autorizzazione alla prosecuzione volontaria o alla cessazione del rapporto di lavoro, saranno riesaminate al fine di verificare se siano in possesso dei requisiti previsti dalle disposizioni relative al contingente della terza salvaguardia dei 10.130, per la quale è consentita la rioccupazione entro determinati vincoli temporali e reddituali .

OK_TP_LAV_InpsCirc76_ OK_TP_LAV_InpsDatiPrimaSalvaguardia