Il poliziotto che procura lesioni in servizio rischia la patente

L'agente di polizia, il vigile o il carabiniere che incorrono in un incidente stradale rischiano di perdere sia la patente di servizio che quella civile. Tutto dipenderà dall'esito dell'eventuale procedimento penale attivabile d'ufficio in caso di lesioni gravi.

Lo ha ribadito il Ministero dell'Interno con la circolare n. 300/a/3524/17/109/41 del 28 aprile 2017. Patente a rischio. A seguito dell'inasprimento delle misure punitive introdotte dalla riforma dell'omicidio stradale sono numerosi i dubbi rappresentati dalle varie prefetture a seguito di incidenti che vedono coinvolti operatori di polizia. Per questo motivo l'organo di coordinamento dei servizi di polizia stradale ha richiesto chiarimenti ai giudici di palazzo Spada che si sono espressi con il parere del 15 marzo 2017. E il Ministero ha diramato indicazioni ad hoc . La nuova normativa nulla ha innovato rispetto al regime precedente, specifica innanzitutto la circolare. La sospensione o la revoca di una licenza possono essere applicate solo in relazione all'esistenza di una effettiva situazione di abuso del titolo abilitativo richiesto per la conduzione del veicolo con il quale è stata commessa la violazione da cui deriva l'incidente stradale . Dunque non esiste alcuna forma di automatismo di tipo sospensivo o revocatorio, che produca effetti anche in ambito civile quale conseguenza diretta ed immediata della violazione commessa alla guida di un veicolo di servizio . La patente speciale può essere sospesa o revocata solo dalle autorità preposte. Dunque in caso di incidente con un veicolo di servizio l'organo accertatore non dovrà mai ritirare la patente di servizio ma si dovrà limitare a segnalare il sinistro all'autorità competente. In ogni caso le misure interdittive o cautelari adottate dall'autorità militare o dal prefetto non possono incidere sulla patente civile eventualmente posseduta. Ma se subentra un giudizio penale per lesioni personali o decesso di una persona questa regola soccombe. Deciderà il giudice quale sanzione adottare senza distinzione tra patente civile e patente di servizio.

PP_AMM_17MinInternoCircolare_manzelli_s