Da Cassa Forense 10 milioni di euro per gli avvocati under 35

Cassa Forense ha indetto per il 2017 un bando per l’erogazione di prestiti a favore degli avvocati under 35 iscritti alla Cassa. L’iniziativa mira a facilitare l’accesso dei giovani avvocati, nei primi anni di esercizio dell’attività professionale, al mercato del credito .

Da 5 a 15mila euro. Con un comunicato pubblicato sul sito istituzionale, Cassa Forense, nell’ambito delle prestazioni a sostegno della professione previste nel Nuovo Regolamento per l’erogazione dell’assistenza , annuncia l’istituzione di un bando per l’erogazione di prestiti a favore degli avvocati infratrentacinquenni per un importo compreso tra i 5mila e i 15mila euro, con rimborsabilità fino a 5 anni. Come si legge nel comunicato l’iniziativa è volta a facilitare l’accesso dei giovani avvocati, nei primi anni di esercizio dell’attività professionale, al mercato del credito, al fine di poter far fronte alle spese di avviamento dello studio professionale . L’aiuto della Cassa. L’apporto della Cassa si concretizza nell’abbattimento totale degli interessi passivi a carico degli avvocati ammessi al bando, mentre gli iscritti con reddito professionale inferiore a 10mila euro potranno contrare su un’apposita garanzia fideiussoria prestata dall’Ente per l’accesso al credito fino all’esaurimento dell’importo stanziato pari a 2.000.000 euro . Le domande dovranno essere presentate online tramite l’accesso riservato entro il 31 ottobre 2017, salvo chiusura anticipata in caso di esaurimento dei fondi 10.000.000,00 .

PP_PROF_17CFbando_s