Professioni: conto alla rovescia per la riforma dell'accesso

Il Miur corre ai ripari e istituisce un tavolo tecnico per uno schema di Dpr entro ottobre

L'Europa consegna all'Italia la maglia nera per la mancata riforma dell'accesso alle professioni ordinistiche e il Miur corre ai ripari. Ieri, infatti, al ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca è stato istituito un tavolo tecnico informale, presieduto dal sottosegretario Maria Grazia Siliquini per lavorare, insieme ai rappresentanti dei diretti interessati, alla riforma dell'accesso alle professioni e dei relativi esami di Stato. Uno schema di Dpr quello che sarà messo a punto e inviato entro ottobre all'esame preliminare del Consiglio dei Ministri che modificherà il Dpr 328/01 e il Dm del 9 settembre 1957. Tutto ciò - ha detto la Siliquini - al fine di omogeneizzare l'impianto complessivo della riforma e di superare in modo condiviso tutte le attuali criticità, dal momento che il centro-sinistra ha causato nel passato un pesante contenzioso tra gli Ordini, nonché tra questi e lo Stato. Entro 30 giorni da oggi, sarà pronto il testo . Del resto, ha continuato il sottosegretario come concordato martedì scorso con il presidente del Cup Comitato unitario delle professioni l'idea non è quella di una semplice proroga rispetto al termine del 12 settembre, ma di un percorso che ci condurrà, a breve, attraverso il tavolo costituito, alla definizione del testo della riforma, lavorando in queste settimane insieme agli Ordini . E ha concluso Abbiamo tempi molto stretti per costruire un testo condiviso, il cui iter sarà così più veloce. Intendo completare le riforme relative agli Ordini professionali, di competenza del Miur, entro la fine di questa legislatura, convinta come sono che sia un'occasione unica per risolvere le problematiche dei professionisti italiani. Se l'ammodernamento delle norme elettorali interne agli Ordini è stato un passaggio epocale per il sistema professionale del nostro Paese, ancor di più lo saranno le riforme dei percorsi universitari e delle norme che regolano l'accesso e l'esame di Stato .