Avvocati: servono i nuovi parametri … e in tempi brevi

L’Organismo Unitario dell'Avvocatura chiede nuovamente di proseguire - con una certa urgenza - nella definizione dei nuovi parametri, visto che si tratta di una priorità per tutta l’avvocatura. Alcune rassicurazioni arrivano direttamente dal segretario del Consiglio Nazionale Forense, Andrea Mascherin, che promette tempi brevi . Intanto, l’OUA continua ad incontrare le forze politiche per parlare di giustizia e professioni l’ultimo in ordine di tempo è quello tenutosi venerdì con Fermare il declino e Fratelli d’Italia .

Il CNF riafferma all’assemblea dei delegati dell’OUA l’impegno a risolvere celermente il problema dei parametri. Venerdì scorso, 15 febbraio 2013, si è tenuta l’Assemblea dei delegati dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura OUA a Roma, presso la Cassa Forense. Nel corso dei lavori, il presidente Nicola Marino, ha rivolto un forte richiamo al segretario del Consiglio Nazionale Forense, Andrea Mascherin, anch’egli presente, affinché venga affrontata con priorità la revisione dei parametri, visto il disagio che attraversa la categoria dal punto di vista economico . Mascherin, dal canto suo, ha parlato di tempi brevi , sottolineando il ruolo esclusivo di rappresentanza politica dell’OUA . E, per questo, il presidente Nicola Marino si è detto soddisfatto, ritenendo molto importanti le dichiarazioni di Mascherin. Ma l’OUA continuerà a seguire con attenzione la vicenda. Abbiamo già assistito al blocco dell’ipotesi migliorativa dei parametri concordata tra il Ministero e l’avvocatura a novembre continua Marinoin seguito all’approvazione della riforma forense e del parere critico del Consiglio di Stato e siamo consapevoli dei tempi tecnici derivanti dalle elezioni e dal cambio del Governo. Tuttavia confidiamo nelle rassicurazioni del CNF affinché si dia una pronta risposta agli avvocati italiani che ritengono prioritario la definizione dei nuovi compensi . Ancora incontri tra OUA e forze politiche. Da sottolineare anche l’incontro, in una pausa dei lavori, tra il presidente OUA, il coordinatore della Commissione Ordinamento giudiziario, Roberto Inches, e i rappresentanti delle liste Fermare il Declino e Fratelli d’Italia , con i quali si discuterà, all’indomani delle elezioni, della situazione giustizia e delle professioni in generale.