Voucher babysitter, modalità di richiesta

A seguito dell’abrogazione dei voucher, l’INPS chiarisce che il beneficio previsto dall’art. 4, comma 24, lett. b, l. n. 92/2012 per l'acquisto di servizi di baby-sitting, ovvero per fare fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l'infanzia o dei servizi privati accreditati, continuerà ad essere erogato con le consuete modalità.

A seguito dell’abrogazione dei buoni lavoro ad opera del d.l. n. 25/2017, l’INPS ha chiesto chiarimenti a Ministero del Lavoro e Dipartimento Politiche per la Famiglia in ordine alla possibilità di continuare a emettere voucher babysitter. Acquisita la risposta ministeriale, si chiarisce che il beneficio previsto dall’art. 4, comma 24, lett. b , l. n. 92/2012 per l'acquisto di servizi di baby-sitting, ovvero per fare fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l'infanzia o dei servizi privati accreditati, continuerà ad essere erogato con le consuete modalità. Fonte www.lavoropiu.info

TP_LAV_17voucherbabysitter_s