Rc auto: dopo la manifestazione di protesta degli avvocati il Governo blocca l'indennizzo diretto

Provvedimento rimandato a settembre verrà approvato solo dopo la presentazione del dossier di approfondimento dell'Avvocatura

Rc auto, il Governo congela l' indennizzo diretto e chiede all'Avvocatura un dossier di approfondimento. Grazie alla mobilitazione di venerdì scorso indetta dall'Ordine degli Avvocati di Roma con l'adesione dell'Ordine di Milano e dell'Organismo unitario dell'Avvocatura si veda in proposito tra gli arretrati del 29 luglio , Palazzo Chigi ha rimandato a settembre l'approvazione del progetto di legge 3632 sulle Disposizioni in materia di responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti . Venerdì scorso, una delegazione composta da Domenico Condello, segretario dell'Ordine di Roma, Michelina Grillo, presidente dell'Oua, Carlo Testa e Sandro Fasciotti, rispettivamente tesoriere e consigliere dell'Ordine di Roma è stata ricevuta da Mauro Masi e Paolo Troiano, segretario e vice segretario generale della Presidenza del Consiglio dei ministri. L'iniziativa unitaria dell'Avvocatura, la mobilitazione, le proteste congiunte degli Ordini di Roma, Milano e dell'Oua hanno bloccato un provvedimento che l'intera categoria riteneva ingiusto e che andava a scapito dei diritti dei cittadini. Ma non solo. Escludere la professionalità degli avvocati nel risarcimento dei danni delle vittime delle strada, significa, hanno detto i rappresentanti della categoria, comprimere il diritto di difesa dei cittadini a vantaggio delle assicurazioni. Soddisfatta Michelina Grillo per il buon esito della riunione. Del resto non solo l' indennizzo diretto è stato rimandato a settembre, ma soprattutto si è riaperto il dialogo con gli avvocati. Dai legali, infatti, è atteso ora un dossier che approfondisca questa delicata materia. Solo dopo questo passaggio ripartirà l'iter di approvazione del progetto di legge 3632. Quello che conta, però, ha continuato il presidente dell'Oua è che l'idea di imputare alla categoria i problemi di competitività del settore, negando la liquidazione dei compensi per l'assistenza legale stragiudiziale nei sinistri, è stata respinta. Inoltre, ha concluso la Grillo La risposta positiva del Governo alla manifestazione unitaria dell'Avvocatura è la conferma della fondatezza dei rilievi sollevati e consente un cauto ottimismo per il confronto di settembre . cri.cap