Uffici giudiziari: Orlando firma il decreto per altre 1000 assunzioni amministrative

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha firmato, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, il decreto 20 aprile 2017 che determina i criteri e le nuove priorità per l’avvio del programma di assunzioni delle 1.000 unità di personale amministrativo, non dirigenziale, per l’amministrazione giudiziaria, in attuazione della legge di stabilità per l’anno 2017.

Così il decreto 20 aprile 2017 del Ministro della Giustizia di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione recante modificazioni al decreto del Ministro della Giustizia 20 ottobre 2016 concernente l’individuazione dei criteri e delle priorità delle procedure di assunzione di personale amministrativo non dirigenziale da inquadrare nei ruoli dell’amministrazione giudiziaria . Tale decreto prevede che le nuove assunzioni avverranno tutte per scorrimento delle graduatorie in corso di validità delle pubbliche amministrazioni, comprese quelle del Ministero della Giustizia. Verranno assunte 600 unità con il profilo di assistente giudiziario reclutate dalla graduatoria del concorso bandito il 22 novembre 2016. In tal senso, sarà possibile ampliare concretamene i posti per nuovi assunti nella qualifica di assistente giudiziario del concorso a 1.400 unità entro la fine dell’anno.