CNF: lo schema di decreto sui parametri approda in Parlamento

Con un brevissimo comunicato apparso sul sito istituzionale lo scorso 10 gennaio, il Consiglio Nazionale Forense ha fatto sapere che la bozza di decreto del Ministero della Giustizia, recante nuovi parametri per la determinazione del compenso dell'avvocato , in attuazione della legge forense, è stata assegnata alle rispettive commissioni Giustizia per il prescritto parere, che dovrà essere reso al più tardi il 9 marzo.

Deadline 9 marzo 2014. Il CNF, attraverso il proprio sito, ha comunicato che le Presidenze di Senato e Camera hanno assegnato la bozza di decreto del Ministro della giustizia recante i nuovi parametri per la determinazione del compenso dell'avvocato, in attuazione della legge forense, alle rispettive commissioni Giustizia per il prescritto parere, che dovrà essere reso al più tardi il 9 marzo. Schema condivisibile ma migliorabile Lo schema di decreto ha precisato il Consiglio - che tiene conto sostanzialmente dell’impianto proposto dall’Avvocatura, è condivisibile pur richiedendo modifiche migliorative per promuovere ancor maggiore chiarezza e trasparenza per operatori e cittadini .