Richiesta di enunciazione di principio di diritto: il CNF trasmette la nota della Cassazione

Il CNF, con una comunicazione del 29 maggio 2017, ha diffuso una nota del Procuratore Generale della Corte di Cassazione relativa alla richiesta di enunciazione di principio di diritto di cui all’art 363 c.p.c

Il Consiglio Nazionale Forense, con la comunicazione del 29 maggio 2017 , ha trasmesso la nota pervenuta dalla Procura Generale presso la Corte di Cassazione, diretta anche all’Avvocato Generale dello Stato, relativa alla richiesta di enunciazione di principio di diritto di cui all’art. 363 c.p.c Richiesta di enunciazione di principio di diritto. La Procura Generale presso la Corte di Cassazione comunica di aver provveduto alla riorganizzazione del servizio dedicato all’istruttoria delle istanze e della fattispecie per le quali è possibile prospettare alla Corte Cassazione la richiesta di enunciazione del principio di diritto. Tale attività, coordinata con l’Avvocato Generale dello Stato, ha consentito di portare all’attenzione della Corte di Cassazione questioni interessanti, sia per la novità sia per l’importanza dei principi di diritto affrontati e la loro discussione è stata portata proprio dinanzi alle Sezioni Unite Civili. Pertanto, è utile rinnovare l’invito ad una partecipazione di detto Ufficio alla funzione nomofilattica della Corte di Cassazione proprio per favorire, mediante tale strumento processuale, una sempre più proficua collaborazione tra uffici di merito e giudizio di legittimità.