Corruzione tra privati: in Gazzetta la nuova disciplina

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 75/2017 del 30 marzo, il d.lgs. n. 38/2017 del 15 marzo recante l’ Attuazione della decisione quadro 2003/568/GAI del Consiglio, del 22 luglio 2003, relativa alla lotta contro la corruzione nel settore privato .

La lotta contro la corruzione nel settore privato. È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 75/2017 del 30 marzo, il d.lgs. n. 38/2017 del 15 marzo recante l’ Attuazione della decisione quadro 2003/568/GAI del Consiglio, del 22 luglio 2003, relativa alla lotta contro la corruzione nel settore privato . La nuova disciplina prevede un ampliamento delle condotte sanzionabili, pene più severe e un allargamento dei soggetti punibili. In particolare, il nuovo comma 1 dell’art. 2635 c.c. prevede, infatti, che rispondono del reato di corruzione tra privati anche coloro che svolgono attività lavorativa esercitando funzioni direttive. Il nuovo art. 2635- bis punisce l’istigazione alla corruzione tra privati, mentre l’art. 2635- ter introduce pene accessorie quali l’interdizione temporanea dagli uffici direttivi. Il decreto entra in vigore il 14 aprile 2017. Fonte www.ilsocietario.it

PP_PEN_17dl38_s