L'anagrafe tributaria è servizio pubblico

Legittimo l'annullamento della convenzione se la gestione della società concessionaria è troppo onerosa

La gestione dell'anagrafe tributaria è un servizio pubblico. A stabilirlo è la quinta sezione del Consiglio di Stato con la decisione 3672/05 depositata lo scorso 1 luglio e qui leggibile nei documenti correlati . Palazzo Spada ha respinto il ricorso di una società mista, costituita unicamente per la gestione dell'anagrafe tributaria, che si era vista annullare la concessione-convenzione per via dell'onerosità del servizio prestato. In particolare, l'impresa sosteneva che il servizio affidatole dal Comune di Cassano delle Murge non avesse alcuna attinenza con i servizi pubblici propriamente intesi. Piazza Capo di Ferro ha ritenuto, invece, che la liquidazione, l'accertamento e la riscossione dei tributi locali costituiscono altrettante distinte attività di servizio pubblico. Ma non solo. La condotta della Pa, hanno concluso i giudici amministrativi, è stata del tutto legittima data l'evidente onerosità della gestione, che consisteva nell'immobilizzazione di un capitale, corrispondente alla partecipazione azionaria detenuta, in una società costituita unicamente per lo svolgimento di un servizio affidato contra legem. cri.cap