Ricorso per cassazione più veloce: in G.U. le modifiche al codice di procedura penale

Sulla Gazzetta Ufficiale numero 151 del 29 giugno scorso è stato pubblicato il decreto legge 29 giugno 2024, numero 89 recante “Disposizioni urgenti per le infrastrutture e gli investimenti di interesse strategico, per il processo penale e in materia di sport”.

L’articolo 11 del decreto reca modifiche al codice di procedura penale per l’efficienza del procedimento penale . In particolare, è previsto «1. All'articolo 610, comma 5, del codice di procedura penale, sono apportate le seguenti modificazioni a le parole «se il ricorso sarà deciso a seguito di udienza pubblica ovvero in camera di consiglio» sono sostituite dalle seguenti «che il ricorso sarà deciso in camera di consiglio, senza la presenza delle parti, salvo il disposto dell'articolo 611» b dopo il primo periodo è aggiunto il seguente «Nei procedimenti da trattare con le forme previste dall'articolo 127 i l termine è ridotto ad almeno venti giorni prima dell'udienza ». 2. All'articolo 611 del codice di procedura penale, sono apportate le seguenti modificazioni a al comma 1 è aggiunto, in fine, il seguente periodo «Nei procedimenti da trattare con le forme previste dall'articolo 127 i termini per presentare motivi nuovi e memorie sono ridotti a dieci giorni e per presentare memorie di replica a tre giorni » b al comma 1- ter , il primo periodo è sostituito dal seguente «Le richieste di cui al comma 1- bis sono irrevocabili e sono presentate alla cancelleria dal procuratore generale o dal difensore abilitato a norma dell'articolo 613 entro il termine perentorio di venticinque giorni liberi prima dell'udienza ovvero di quindici giorni liberi prima dell'udienza nei procedimenti da trattare con le forme previste dall'articolo 127» c il comma 1- quinquies è abrogato. 3. Le disposizioni di cui ai commi 1 e 2 si applicano ai ricorsi proposti dopo il 30 giugno 2024 ». Fonte ius.giuffrefl.it/penale

Decreto legge 29 giugno 2024, numero 89 in G.U. del 29 giugno 2024, numero 151